L’Associazione GenovApiedi promuove la conoscenza e il turismo sostenibile a Genova; il nostro desiderio è far conoscere questa bella città, così difficile da scoprire, in tutti i suoi aspetti: dai vicoli più nascosti ai Palazzi dei Rolli, riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 2006. Il cuore della nostra proposta sono itinerari a piedi o utilizzando i mezzi pubblici: ogni itinerario contiene una mappa e indicazioni per la visita: un modo economico e semplice per scoprire Genova.  L’Associazione GenovApiedi è una ONLUS iscritta presso il Registro del Terzo Settore della Regione Liguria: per questo, a differenza di organizzazioni aventi scopi economici, gli eventuali proventi delle offerte raccolte durante lo svolgimento delle iniziative, delle quote d’iscrizione e dei finanziamenti da Enti pubblici o privati, sono reimpiegati per gli scopi associativi quali organizzazione di conferenze, spettacoli musicali, per il restauro di opere d’arte o documenti di rilevanza storica o culturale. 

COSA FACCIAMO

VISITE GUIDATE

La nostra iniziale intenzione, nel 2012, era quella di proporre itinerari solo sul nostro sito in modo che ognuno avrebbe potuto organizzare una visita in autonomia...

LEZIONI SU GENOVA

Chiamiamo “lezioni” le nostre conferenze. Anche l’organizzazione delle conferenze è iniziata quasi per caso: abbiamo cominciato con un ciclo di 8 conferenze...

PASSEGGIATE

Con un nome così non potevamo certo tralasciare delle belle passeggiate in città e nei dintorni. Alcune di queste iniziative si ripetono agni anno da qualche tempo...

EVENTI MUSICALI

La valorizzazione della musica è sempre stata una nostra volontà: già dopo pochi mesi dalla fondazione, nel 2013, abbiamo organizzato dei concerti nella Sala di...

LE NOSTRE PROPOSTE

ITINERARI

GenovApiedi vi aiuta a visitare, scoprire e riscoprire in modo semplice, economico e sostenibile questa bellissima città piena di opere d’arte e angoli nascosti sorprendenti.

GENOVA LOW COST

Genova è una città costosa? ? non particolarmente; tuttavia una visita che durasse almeno due giorni può comportare una spesa significativa per una famiglia: senza voler esaurire tutte...

GENOVA IN 10 MOSSE

Non volevamo un elenco delle cose da vedere a Genova: lo fanno tutti. Proponiamo invece degli indizi, dei suggerimenti per provare a capire e scoprire Genova e i genovesi...

GENOVA IN UN GIORNO

La nostra proposta è quella di provare alcune situazioni, provare a scoprire qualche angolo particolare, assaggiare la focaccia, provare a vivere una giornata da genovese, per far venire la voglia...

PROSSIME INIZIATIVE

Tutte le iniziative possono subire variazioni sul programma. Si invita a tenersi aggiornati sul sito o Facebook

VISITATE LA NOSTRA GENOVA CHE VUOLE SOLO ESSERE AMATA, SENZA PAURA

Senza dimenticare nulla di ciò che è accaduto e pretendendo nei tempi più rapidi possibili la giustizia che le vittime e la città meritano, è il tempo di guardare avanti, al di là del baratro – reale e metaforico – del Ponte Morandi. Ed è per questo che va rivolto un appello agli italiani e ai cittadini di tutto il mondo: venite a vedere Genova. Tutti. Senza paura. Fatelo con la dovuta lentezza e con il necessario stupore, scendendo dalle colline a contemplare una città “Superba per uomini e per mura”. Fatelo per Genova e i genovesi, ma anche per voi stessi. C’è un prima e un dopo il crollo del Ponte Morandi, e non solo per le vittime di questa assurda tragedia, per le quali il silenzio che abbiamo osservato è stato – senza dubbio – un tempo troppo breve e inadeguato momento di cordoglio. C’è un prima e un dopo per un’intera città. Per la sua economia; per le sue strutture; per la sua viabilità; per il suo sviluppo economico, turistico, sociale, urbanistico; per la sua consapevolezza come comunità. Genova tutta, oggi, si trova a guardare dal bordo di quella lingua d’asfalto, sospesa a mezz’aria tra il baratro e il futuro. E’ uno sguardo che paralizza quello nel vuoto. ... Una paura che noi tutti, come cittadini, dobbiamo imparare ad addomesticare, per quanto sia difficile… (Genova ) non ha bisogno di tribunali del popolo alla caccia di “un” colpevole, non ha bisogno di odio, divisione, accuse reciproche e strumentalizzazioni politiche. Genova ha bisogno che i suoi cittadini mettano mano alle risorse proprie e della propria città, cercando di trasformare questa tragedia in un’opportunità. … Senza dimenticare nulla di ciò che è accaduto e pretendendo nei tempi più rapidi possibili la giustizia che le vittime e la città meritano, è il tempo di guardare avanti, al di là del baratro – reale e metaforico – del Ponte Morandi. … Venite a vedere Genova. Tutti. Senza paura fatelo con il treno, magari. Fatelo sbucando dalla statale dei Giovi e della Cisa, dal passo della Bocchetta e dalla via Aurelia. Fatelo con la dovuta lentezza e con il necessario stupore scendendo dalle colline a contemplare una città “Superba per uomini e per mura”. Fatelo prendendovi il tempo di conoscerla in profondità, visitando i vicoli, incantandovi davanti ai sovrapporta in pietra nera in cui San Giorgio sconfigge sempre, l’odiato e terrificante drago. Apprezzate la cultura che ha scolpito le città del Mediterraneo, l’internazionalità profonda che va oltre i menù scritti anche in inglese. Perdetevi nei suoi quartieri di ville uniche al mondo che spesso le cronache descrivono solo quando sono fonte di problemi. Camminate lungo i sentieri dei Forti, la cinta muraria unitaria ancora intatta più lunga al mondo, dopo la Grande Muraglia Cinese, che abbraccia, dall’alto, la città. Raggiungete la città lungo le valli e i paesi dell’entroterra, troppo spesso ma noti e invece straordinario tesoro d’arte inesplorato o quasi. Fatelo per Genova e i genovesi, ma anche per voi stessi: per poter unire la vostra voce all’unico, potente, grido che da questa terra martoriata dal dolore deve esplodere per chiedere, a chi ha l’onore e l’onere di governarci, infrastrutture degne di un paese culla e crocevia delle civiltà del Mediterraneo, giustizia per i troppi morti e la presa di coscienza della responsabilità che rappresentare un grande paese comporta.

GIACOMO MONTANARI
IL SECOLO XIX – 19 AGOSTO 2018

GALLERIA

ABBIAMO ADERITO A

UN ALBERO PER L'ACQUASOLA

L’Associazione Genovapiedi ha aderito all'iniziativa "UN ALBERO PER L’ACQUASOLA"...

CARTA DEL MARE

L’Associazione Genovapiedi ha aderito ALLA CARTA DEL MARE 2017...

ADOTTA UN DOCUMENTO

Anche per il 2017 GenovApiedi partecipa all'iniziativa "adottiamo un documento...

RESTAURO ECCE HOMO

L'Associazione GenovApiedi ha contribuito al restauro dell'Ecce Homo...

ADOTTA UNA STATUINA

L'Associazione GenovApiedi ha contribuito al restauro di una statuina del presepe...

RESTAURO TABERNACOLO

L'Associazione GenovApiedi ha intrapreso una nuova iniziativa,il restauro del Tabernacolo...

Scarica GRATIS la nostra APP su Android